IT’S CHRISTMAS STYLE

Alberi addobbati, nastri e pacchetti, quel freddo pungente che si fa sottile foschia elettrica….le feste di Natale sono dietro l’angolo: It’s Christmas Time! Attenzione agli eccessi, che  durante le celebrazioni non sono solo gastronomici, ma spesso anche di stile. Ovviamente sui tappeti rossi delle celebrities non si vedono quasi mai quei maglioni norvegesi con le renne che vi costringe a indossare ogni anno vostra zia, ma a volte troviamo outfit che fanno sembrare le vetrine natalizie di Bloomingdale’s la bancarella di un mercato qualunque. Per esempio, quando il cantante Tinie Tempah ha indossato ad un party londinese questo completo rosso aranciato: una tinta tanto natalizia quanto bizzarra, tant’è che – Tempah – ha saggiamente scelto di stare lontano parecchie miglia da qualsiasi fiocco potesse trovarsi nei paraggi, per non incorrere nel rischio di essere scartato da un bambino di passaggio come un pacco dono anticipato.L’attore Armie Hammer, qui alla presentazione l’anno scorso del suo film The Lone Ranger, ha scelto una sfumatura più scura di rosso : i pacchetti in questo caso li potrebbe portare in giro lui, se Babbo Natale fosse biondo e giovane.

L’altro colore dominante delle festività è il verde, colore tanto versatile quanto difficile: funziona se viene indossato e abbinato con le dovute attenzioni. Attenzioni che Ryan Gosling sembra proprio non aver considerato quando ha sfilato alla prima mondiale della pellicola Le idi di marzo: peccato che allora non andasse ancora di moda farsi i selfie tutti avvolti nelle luminarie come oggi, sennò l’effetto abete di Natale sarebbe stato completo. Lascia perplessi anche la scelta di Alan Ritchson, che appare nel secondo capitolo della saga cinematografica di The Hunger Games: quest’abito Versace dalla tinta foglia di tè è di per sé molto particolare ma, anche se s’ignora il faccione da Ken di Barbie di chi lo indossa, il risultato rimane comunque a metà fra un rappresentante di caramelle balsamiche e un allievo della scuola infermieri. Non apparire come un Arbre Magique al pino mugo sembra essere una missione impossibile che neanche Tom Cruise ai tempi d’oro. Pare però riuscirci Dwayne Wade: il velocissimo cestista della NBA indossa con brillante disinvoltura questo bell’abito di Valentino con la giacca dai risvolti neri, abbinandolo a una particolare camicia bianca senza colletto e a loafer di raso. Promosso anche Robert Pattinson, interprete delle pellicole di Twilight, alla presentazione del cui ultimo episodio ha indossato un completo Gucci color smeraldo che ha personalizzato lui stesso, scegliendone perfino il tessuto.

Fra rosso e verde i nostri addobbi festivi sono quasi completi, manca solo un tocco di luce. Ecco allora che ci aiuta Justin Bieber, l’idolo delle ragazzine sgallettate, qui ai Billboard Awards di qualche anno fa dove indossava una sgargiante giacca Dolce&Gabbana in glitter dorato. Ora è un po’ cresciuto, ma all’epoca sarebbe stato una perfetta decorazione luminosa per la punta del vostro albero. Proprio vero che a Natale si è tutti più buoni. Paolo Armelli (http://liberlist.wordpress.com/)

Christmas trees, ribbons and gifts, that bitter cold becomes crisp electric haze…Christmas celebrations are coming: It’s Christmas Time! Pay attention to excess, not only gastronomic but also in style. On red carpets you certainly won’t see those norwegian jumpers that your aunts make you wear every year, but some outfits make the Bloomingdale’s Christmas windows look like any market stall. For example, when the singer Tinie Tempah wore this red-orange suit for a party in London: a shade as festive as bizarre, so that he wisely chose to stay miles away from every bow in the area, not to be mistaken as a gift by any child passing. The actor Armie Hammer, here at the premiere of his movie The Lone Ranger last year, chose a darker shade of red: in this case the packets coul be carried around by him, if only Santa was blond and young. The other main colour at Christmas is green, as versatile as difficult: it works if worn and matched with care. Not so careful was Ryan Gosling at the worldwide premiere of The Ides of March: it’s a pity that then wasn’t fashionable yet to shoot selfies all-wrapped up with illuminations as today, otherwise the fir effect would have been complete. The choice of Alan Ritchson, co-starring in the second episode of the movie saga The Hunger Games, is confusing in the same way: this Versace suit in this tea leaf green is very unusual but, even if we ignore the Ken face of who wears it, the result stays between a peppermint candies salesman and an apprentice nurse. Avoiding to look like a pine-scented Arbre Magique seems to be a Mission: Impossible, so hard even for the Tom Cruise of the golden age. But maybe Dwayne Wade managed to do that: the half-run NBA basketball player wears with brilliant self-confidence this beautiful suit with black lapels by Valentino, with a collarless white shirt and satin loafers. Exam passed by Robert Pattinson too, protagonist of the Twilight Saga, that at the premiere of the last episode wore an emerald Gucci suit customized by him, who chose the fabric. With red and green our festive ornaments are almost complete, there’s only a lack of a touch of light. And here comes Justin Bieber, teenybopper idol, here some years ago at the Billboard Awards where he wore a flashy jacket by Dolce & Gabbana with golden glitters. Now he’s a bit grown up, but at that time he would have been a perfect light decoration for the top of your Christmas tree. It’s so true that around Christmas time everyone is good. Paolo Armelli

 

Lascia un commento: